IL CONSIGLIO DI CREDENZA

A partire dal medioevo nei comuni italiani erano presenti un Consiglio grande o generale per gli affari straordinari, e un Consiglio piccolo per quelli ordinari. Quest’ultimo prendeva solitamente il nome di Consiglio di Credenza, o semplicemente di Credenza.
Essa rappresentava un importante organo esecutivo, di cui facevano parte gli uomini più illustri ed autorevoli, degni d’esser “creduti” appunto,.

I feudi Sabaudi erano composti generalmente da un rappresentante per ognuno dei quartieri in cui il borgo era suddiviso, ed i cosiddetti Credendari erano incaricati di intercedere con lo stesso Feudatario, prendendo decisioni e regolando le normative statutarie ed economiche legate alla vita quotidiana del borgo.

Al fine di rappresentare correttamente all’interno del concorso anche quest’organismo, ogni anno il progetto Chiamata alle Arti prevede la nomina di un’assemblea giuria di tecnici, che degni appunto di credenza indiscussa, si occuperanno sulla base di solide conoscenze storiche e pratiche, di attribuire un punteggio ad ogni bottega candidata al bando campestre ed accertarsi che le regole statutarie vengano rispettate.

 

Giudice 1

Giudice 1

Settore Ceramico - storico generale

Biografia descrizione

Giudice 2

Giudice 2

Settore Metallurgico

Your content goes here. Edit or remove this text inline or in the module Content settings. You can also style every aspect of this content in the module Design settings and even apply custom CSS to this text in the module Advanced settings.
Giudice 3

Giudice 3

Settore tessile e sartoriale

Your content goes here. Edit or remove this text inline or in the module Content settings. You can also style every aspect of this content in the module Design settings and even apply custom CSS to this text in the module Advanced settings.
Giudice 4

Giudice 4

Settore cuoio e pellami

Your content goes here. Edit or remove this text inline or in the module Content settings. You can also style every aspect of this content in the module Design settings and even apply custom CSS to this text in the module Advanced settings.
Giudice 5

Giudice 5

Settore ligneo

Your content goes here. Edit or remove this text inline or in the module Content settings. You can also style every aspect of this content in the module Design settings and even apply custom CSS to this text in the module Advanced settings.
Giudice 6

Giudice 6

Settore pergamenaceo

Your content goes here. Edit or remove this text inline or in the module Content settings. You can also style every aspect of this content in the module Design settings and even apply custom CSS to this text in the module Advanced settings.

Bibliografia

– Il Castello di Malgra’, Associazione Amici del Castello Malgrà;
– “Liber Statutorum et Franchisiarum” del comune di Cirie;
– Statutorum Canavisii, Società storica subalpina, Giuseppe Frola;
– Pagine pergamenacee Archivio di Stato di Torino e Vercelli.